giovedì 21 settembre 2017

Inaugurazione esposizione stele dauna

ARCHEOLOGIA  A BOVINO
Sarà esposta temporaneamente a Bovino, al Museo civico, la preziosa stele daunia del VII-VI secolo A.C. acquistata a un’asta di Londra dalla Fondazione Apulia Felix l’anno scorso, grazie a una raccolta popolare di fondi, e tornata a far parte del patrimonio archeologico pubblico italiano. L’episodio, che interessò molto la stampa anche nazionale,  costituisce un esempio prezioso di collaborazione fra istituzioni e cittadini, che rende la stele anche un simbolo di impegno collettivo per i beni comuni, ancor più significativo dopo i fatti di Faragola.
L’esposizione, sotto l’egida della Soprintendenza archeologica foggiana, avrà luogo a partire da domenica prossima, 24 settembre e si concluderà il 24 ottobre.

Nella stessa giornata sarà presentata la Guida archeologica di Bovino, Dal territorio al Museo archeologico, pubblicata da Claudio Grenzi e realizzata grazie a un progetto del MIUR che ha visto lavorare insieme l’Archeoclub di Bovino e l’Istituto Adriano Olivetti di Orta Nova.
Sarà anche presentato il lavoro di ricognizione del territorio che anche quest’anno gli archeologi e le archeologhe dell’Università di Foggia condurranno nel territorio di Bovino, dove hanno già lavorato nella vasta area di scavo di Casalene, sede di una villa romana e tardoantica non ancora del tutto portata alla luce.
Alla giornata, organizzata dall’Archeoclub d’Italia, sezione di Bovino, in collaborazione con le istituzioni già nominate e con il patrocinio del Comune,  parteciperanno
Simonetta Bonomi, Soprintentente all’archeologia, belle arti e paesaggio BAT e Foggia
Marisa Corrente, archeologa della Soprintendenza
Valentino Romano, archeologo dell’Università di Foggia
Anna Maria Tunzi, direttora archeologa della Soprintendenza BAT FG
Giuliano Volpe, Presidente del Consiglio superiore dei beni culturali
Il sindaco di Bovino Michele Dedda e la presidente dell’Archeoclub Nunzia Roccotelli porgeranno i saluti della Città e del Museo.
L’appuntamento è alle 11,00 a Palazzo Pisani, in piazza Marino Boffa.
L’ingresso è libero, come per tutte le manifestazioni del Museo civico di Bovino



                                                    Ufficio stampa Archeoclub di Bovino e Museo civico

martedì 8 agosto 2017

LETTURE D'AGOSTO 2017


Sì terrà a Bovino dall'11 al 13 agosto prossimi la seconda edizione di "Letture d'agosto. Fra letteratura e ragionamento", a cura di Oscar Buonamano, giornalista e blogger de L'Espresso e Lea Durante docente dell'Università di Bari. L'edizione di quest'anno, organizzata come sempre dalla locale sezione dell'Archeoclub, inaugura l'inserimento di Bovino nel circuito regionale dei Presìdi del libro.

Le tre serate, che avranno luogo nella splendida cornice di Palazzo Pisani, dove è allocato il prezioso Museo civico, avranno protagonisti d'eccezione.



L'11 agosto si leggerà e ragionerà sulla figura e l'opera di Antonio Gramsci, in occasione dell'ottantesimo anniversario della morte, con una conferenza di Lea Durante e una performance teatrale e musicale di Luigi Giannotti, tratta da un testo di Giorgio Baratta. L'autore sardo è l'intellettuale italiano contemporaneo più letto e conosciuto nel mondo, vale la pensa di scoprire perché.

Il 12 agosto sarà la volta di Donatella Di Pietrantonio, che discuterà del suo libro L'arminuta con Oscar Buonamano. Edito da Einaudi, questo indimenticabile romanzo abruzzese sul senso del materno è finalista al Premio Campiello, ed è diventato negli ultimi mesi un vero caso letterario.

La sera del 13, per finire, Leonardo Palmisano parlerà del suo libro Mafia caporale (Fandango) con Oscar Buonamano, e i temi saranno quelli che il sociologo, vincitore del Premio Livatino, pone da tempo all'attenzione dell'opinione pubblica: l'intreccio fra malavita e lavoro nel Sud.

Grazie alla collaborazione della libreria Ubik di Foggia e del circolo culturale Flotestano Rossomandi di Bovino, saranno disponibili i libri in più punti della città.


mercoledì 28 giugno 2017

BOVINO, UN PATRIMONIO ROMANICO DA PRESERVARE

A trent'anni dal suo importante studio sulla Cattedrale di Bovino, Gioia Bertelli torna a leggere la nostra chiesa e il patrimonio romanico bovinese. Si tratta di opere architettoniche di grande pregio, ma che hanno bisogno di essere curate, di essere sottoposte a restauro per conservare il loro splendore. Ne parliamo al Museo civico, incrociando arte, storia, fede e cercando insieme le opportunità per una conservazione all'altezza dell'eredità che gli antichi ci hanno lasciato.
Programma:
saluti del sindaco Michele Dedda,
della presidente dell'Archeoclub Nunzia Roccotelli,
del priore della Confraternita di san Marco d'Eca Michele D'Andrea
interventi della soprintendente Foggia BAT Simonetta Bonomi, e della professoressa Gioia Bertelli dell'Università di Bari.
L'incontro è organizzato dall'Archeoclub di Bovino in collaborazione con la Associazione Pro loco e la Confraternita di san Marco





giovedì 1 giugno 2017

Importante conferenza a palazzo Pisani

Quale misterioso filo lega le Alpi, la Sardegna e la Puglia nella remota età del rame? Cosa ci raccontano le antichissime pietre scolpite dai lontani abitatori di queste terre?
Ne parleranno gli specialisti che se ne occupano da sempre, a Bovino presso il museo civico "Carlo Gaetano Nicastro" il prossimo 9 giugno alle ore 17:30, in un incontro straordinario di competenze, ipotesi e ricerca.



martedì 2 maggio 2017

Risultati primarie PD

PROVINCIA DI FOGGIA

EMILIANO 14832 - 54,05%
RENZI 8338 - 30,38%
ORLANDO 4212 - 15,35%

BOVINO

EMILIANO 84 - 67,75%
RENZI 34 -27,42 %
ORLANDO 6 - 4,84 %